Lo scambismo, fortifica o danneggia la coppia

Ai club scambisti puoi incontrare tua figlia? I problemi dello scambismo nella coppia

Mai sentito parlare dello scambio di coppia? Si tratta di un attività sessuale promiscua, in cui una coppia sposata o fidanzata condivide alcuni dei propri momenti di passione insieme ad altre coppie, creando quella che in gergo un po’ grezzo può essere definita un’orgia sessuale. Ma… se durante una di queste orge si incontrasse qualcuno che si conosce? E se quel qualcuno fosse addirittura… la propria figlia? Pare che questa disavventura sia avvenuta ad una coppia di scambisti di Catania. I due si erano recati ad un club scambista, avevano iniziato i primi approcci e proprio lì, in mezzo a dozzine di corpi nudi ed eccitati, avrebbero incontrato la loro figlia, impegnata in un’orgia insieme al suo fidanzato. La madre della ragazza sarebbe svenuta di colpo, mentre la figlia urlava imbarazzatissima in mezzo ad un mare di corpi nudi e sudati. Ignoriamo cosa sia successo in seguito, ma una cosa è certa: lo scambio di coppia è un’attività delicata, che va effettuata nel modo più discreto possibile.

In questo articolo vi spiegheremo alcuni dei segreti dello scambio di coppia e come condurlo al meglio, in piena sicurezza e anonimato.

Storia dello scambismo

Vi siete mai chiesti quando ha avuto origine la pratica dello scambismo? Pare che la sua prima apparizione sia avvenuta nel lontano sedicesimo secolo. Il primo documento scritto che parla dello scambio di partner è un contratto fra la coppia guidata dal celebre matematico inglese John Dee (consigliere della regina Elisabetta) e la coppia formata dal suo segretario Edward Kelley e la di lui consorte. Il contratto stabiliva il diritto ad avere relazioni sessuali fra i quattro membri del piccolo gruppo. Passando al diciottesimo secolo, pare fosse esistita una misteriosa setta (detta dei “Frankisti”) che era solita organizzare un festival primaverile, una sorta di baccanale che si concludeva con allegri scambi di mogli. Nel diciannovesimo secolo i critici del comunismo accusavano i sostenitori di questa filosofia politica di propagandare la “comunione delle donne”. Marx ed Engels ribattevano affermando che questa critica poteva venire solo da dei borghesi abituati da sempre a sedurre le mogli altrui! Chi di scambismo ferisce…

Passando al secolo appena terminato, il ventesimo, secondo il giornalista investigativo Terry Gould, autore di The Lifestyle: a look at the erotic rites of swingers (“Lo stile di vita: uno sguardo ai riti erotici degli scambisti”), lo scambismo sarebbe stato un’abitudine comune fra i piloti americani e le loro mogli durante la seconda guerra mondiale. La mortalità dei piloti era così alta che spesso si creava un forte legame fra le famiglie di questi “cavalieri dell’aria”. Era quindi implicito che, morendo il marito pilota, la moglie sarebbe stata consolata da qualche suo collega militare.

Alla fine della guerra di Corea lo scambio di mogli e mariti divenne più comune anche fra le coppie di normali cittadini. Gli anni sessanta ed il movimento dell’amore libero diedero nuova linfa vitale allo scambismo. Esso divenne ancora più comune con l’avvento di internet, che permette finalmente a persone di ogni età e condizioni di creare una nuova intimità sessuale, composta da quattro, sei o ancor più persone.

Pubblicità
loading...

Come iniziare a praticare lo scambio di coppia?

Se fino a qualche decennio fa l’unico modo per diventare scambisti era di frequentare comuni di hippies o, nei decenni precedenti, di fare parte delle forze aeree dell’esercito americano, al giorno d’oggi lo scambio di coppia può essere praticato in tutta tranquillità e sicurezza senza muoversi troppo da casa. Ovviamente la differenza la fa internet: stando comodamente seduti sul divano del proprio salotto è possibile contattare decine di siti specializzati nell’argomento. Questi siti (ad esempio adult friendfinder) possiedono enormi database in cui trovare singoli, singole, o coppie con cui iniziare un ménage à trois o anche a quattro! Per chi non si fida di invitare a casa propria degli sconosciuti o (peggio ancora) di recarsi in casa di persone che non si conoscono, la cosa migliore è diventare soci di qualche club scambista. Ce ne sono ormai in ogni città italiana di media dimensione e al loro interno si troverà quasi sempre un ambiente rilassato e sicuro (ci sono sempre dei buttafuori che controllano la situazione). Poiché non c’è obbligo di partecipare alle orge, la coppia alle prime armi potrebbe iniziare questa esperienza limitandosi ad osservare gli altri, o magari baciando qualche coppia più interessante ed attraente, rimandando i rapporti sessuali ad un secondo o terzo incontro.

Quali sono i problemi dello scambio di coppia?

Il primo problema che salta in mente quando si pensa agli scambisti è la gelosia: come può un uomo rimanere tranquillo e fiducioso quando la propria moglie gode delle attenzioni sessuali di un altro uomo? E come può una donna accettare che il proprio marito o compagno baci e tocchi le parti intime di un’altra donna, o addirittura di più partner alla volta? A questa domanda una donna scambista risponde così: “Io e mio marito siamo di mentalità aperta e accettiamo altri in camera da letto. Non è un modo per salvare una relazione, anzi la rende più profonda. Serve dialogo continuo. E’ importante essere sempre al corrente dei sentimenti dell’altro, perché la gelosia farebbe crollare tutto”. La fiducia è quindi alla base del rapporto scambista, ma che succede quando gli altri partner sessuali sono più belli del proprio marito e della propria moglie? E che succede quando sono più abili a letto, più appassionati, più esperti? Non è un mistero che alcune coppie di scambisti sono “scoppiate” quando la moglie od il marito si sono infatuati di un partner esterno. In realtà il problema non si porrebbe quando si fa un’orgia tutti insieme, bensì quando uno dei due partner desidera avere rapporti intimi esclusivamente con una persona conosciuta tramite lo scambismo. A quel punto tutto può finire male, specialmente se ci si innamora del nuovo (o della nuova) arrivato.

Un altro enorme problema nasce quando si ha la sfortuna di andare ad un club scambista ed incontrare qualcuno che si conosce. Al di là del caso estremo della coppia che incontra la propria figlia, non è escluso che recandosi in un club della propria provincia si possano incontrare i vicini di casa impegnati in un’orgia selvaggia. Oppure il proprio capo ufficio che condivide il letto con una segretaria o due (ed i rispettivi fidanzati). Cosa fare in questi casi? Alcuni club scambisti hanno risolto il problema offrendo agli ospiti delle piccole maschere da carnevale, le quali celano l’identità ma permettono di baciare i partner ovunque, aggiungendo eccitazione all’eccitazione.

Concludendo: scambio di coppia sì o scambio di coppia no?

Ricordate il famoso filmEyes Wide Shut”, con i bellissimi Tom Cruise e Nicole Kidman? Nel caso dei loro personaggi, lo scambio di coppia si rivela un collante per il loro rapporto. Molte coppie di scambisti dicono che lo scambio sessuale rafforza la fiducia verso il proprio partner e rende più “hot” l’attività sessuale di coppie che, facendo ormai sesso insieme da più di vent’anni, non hanno quasi più nulla di nuovo da sperimentare. Inserire altre persone nell’attività sessuale la rende sicuramente più ricca ed originale, ma questo tipo di rapporto deve essere affrontato solo da coppie ben collaudate, capaci di superare sentimenti istintivi come la gelosia, l’insicurezza, l’imbarazzo. Se siete persone estroverse, incapaci di provare gelosia o possessività, curiose ed affamate di nuove emozioni, lo scambio di coppia può fare per voi. Se invece nutrite anche il più piccolo timore nell’immaginare la vostra moglie o marito nelle braccia di un’altra persona, evitate di frequentare i club scambisti. Se proprio siete incuriositi dagli scambi di coppia, potete sempre osservarli in sicurezza da internet (esistono numerosi siti con centinaia di filmati di orge amatoriali), catturandone tutta l’eccitazione senza rischiare di rovinare il vostro rapporto.


Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento