Le 4 migliori diete per dimagrire (parte 2)

Nella prima parte di questo articolo, disponibile qui, abbiamo illustrato le prime 2  delle 4 migliori diete per dimagrire. Scopriamo adesso la terza e la quarta migliore dieta, non certo in ordine di importanza ma esclusivamente in ordine espositivo.

3) Dieta Sirt

La dieta Sirt si basa sull’assunzione nella dieta di un insieme di alimenti che attivano i cosiddetti “geni della magrezza”, ovvero le sirtuine, capaci di stimolare il metabolismo e bruciare una notevolissima quantità di grassi. Il lato migliore di questa dieta è che praticamente non esclude alcun cibo (ovviamente se assunto con moderazione), ciò che conta è focalizzarsi sull’assunzione di cibi e spezie ad alto contenuto di sirtuine quali fragole, tofu, cacao, olio extra vergine di oliva, cipolle rosse, peperoncino.

La dieta si basa su due fasi:
·    Prima fase: dura 3 giorni, durante i quali ci si deve impegnare ad assumere non più di 1.000 calorie al giorno, esclusivamente a base di cibi Sirt.

·    Seconda fase: dal 4° al 7° giorno invece si potrà aumentare il numero di calorie, arrivando a 1.500, ma sempre soprattutto a base di cibi Sirt. In teoria potrete perdere fino a 3 kili di peso e, con un po’ di attenzione, non recuperarli più!

La dieta Sirt funziona? Secondo alcune star sì! Pensate che pare che la cantante Adele sia riuscita a perder in un anno l’enorme cifra di 30 kili, solo applicando questa dieta. Si dice che anche Pippa Middleton, sorella della principessa Kate, l’abbia adottata con successo per arrivare in forma perfetta al matrimonio. E se l’hanno provata loro… perché non farlo anche voi?

loading...

4) Dieta dell’indice glicemico

Siete appassionate di cioccolato, torte, pasticcini? Se la risposta è positiva saprete di sicuro che normalmente sono questi i primi deliziosi alimenti a cui si deve rinunciare se si desidera perdere peso. Ma deve davvero essere per forza così?
L’obiettivo di questa dieta non è tanto di eliminare gli zuccheri in sé ma di tenerne costante il loro livello. Se le diete tradizionali hanno sempre visto i carboidrati come un pericolo ed imposto la classica divisione fra zuccheri ed amidi, la dieta dell’indice glicemico si focalizza sulla divisione dei carboidrati in base alla loro tendenza di ogni alimento ad alzare la glicemia, vale a dire il livello dello zucchero nel sangue.

Il segreto per dimagrire non consta quindi nella diminuzione drastica di alcuni degli alimenti più amati (il pane, la pasta e ovviamente i saporitissimi dolci) ma nel controllare la loro assunzione, o meglio, l’assunzione degli zuccheri al loro interno. Certo, non si tratta di un lavoro così semplice: bisognerà armarsi di santa pazienza e misurare l’indice glicemico dei vari alimenti. Ma ciò ormai può essere effettuato anche con l’aiuto di qualche app (magari in lingua inglese) che vi permetterà di calcolare rapidamente quanto il livello di glicemia viene aumentato dagli alimenti che state assumendo.

Bene, vi abbiamo illustrato 4 diete diverse, ognuna con i suoi pro ed i suoi contro. Starà a voi adesso individuare la più adatta alle vostre esigenze! Con un po’ di fortuna potrete trovare la dieta che vi permetterà di perdere peso quasi senza accorgervene ed arrivare alla prova costume dell’estate in forma davvero smagliante!


Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento