Tradimento: per amore o per sesso, la coppia ne risente

Chi tradisce e perché? È più l’uomo a cercare incontri extraconiugali o la donna? La colpa è del traditore o del tradito?

Domande queste che ogni uomo e donna si pongono nel momento in cui la coppia inizia ad incrinarsi e sfocia in una storia parallela. Le risposte sono difficili, se non impossibili, da dare; ogni storia è diversa dalle altre e ognuno ha la propria concezione dell’amore e della vita a due. Certamente però è possibile fare delle riflessioni.

Quanti e quali sono i traditori italiani?

Anche ascoltando le proprie conoscenze, sembra proprio che il tradimento sia una pratica comune (almeno a parole) di molti uomini e di non poche donne. E per chi non sa trovare autonomamente il/la partner-amante, esistono anche dei siti web di incontri extraconiugali che possono aiutare nell’impresa. Alcuni sondaggi dimostrano che circa la metà dei matrimoni presenta nella coppia almeno un traditore che sia uomo o donna, ma la percentuale può aumentare molto col passare del tempo nel corso del matrimonio. Se il primo anno è il meno vessato dal fattaccio, dal secondo anno in poi l’uomo tende a trovare rifugio nell’affetto esterno, mentre la donna statisticamente si concede un po’ di svago tra il quarto e il quinto anno. Le percentuali sono sempre da considerarsi poco affidabili, in quanti molti tendono a mentire sull’argomento, ma si parla di un massimo del 58% degli uomini e del 46% delle donne, che generalmente tradiscono meno, ma non di così tanto.

Ma perché si tradisce?

Cosa risponde chi ha tradito alle accuse del partner? Solitudine, debolezza o incapacità di resistere all’irretimento altrui.

loading...

Il tradimento può essere di tipo diverso: se la scappatella singola è piuttosto frequente, la vera e propria storia parallela è decisamente più rara e anche più pericolosa per il destino della coppia. Un momento di crisi, difficoltà relazionali o economiche, momenti di egoismo in cui si pensa più a sé stessi che alla coppia, possono indurre marito o moglie (ma lo stesso vale per chi non è sposato) a cercare un po’ di rilassato svago altrove. C’è anche chi è tendenzialmente più portato a tradire, considerando le frequenti scappatelle solo mete sessuali e non rinuncerebbero mai alla propria famiglia (a cui comunque mente metodicamente); questo modo di vedere è prevalentemente maschile e ci sono stati anche degli studi che hanno messo in evidenza delle caratteristiche sociali che potrebbero indurre un uomo a tradire maggiormente. Ad esempio un uomo che guadagna meno della propria moglie tende a voler cercare un successo compensatore con delle amanti e lo stesso vale per chi ha qualche problema di disfunzione erettile, in questo caso conquistare una donna che non conosce il proprio disturbo assicura all’uomo traditore una virilità che sente di aver perso con la propria compagna. Anche le donne però tendono a tradire di più in condizioni particolari; sembra infatti che un atteggiamento lunatico e gli sbalzi d’umore siano frequenti nelle signore che tendono alla ricerca degli amanti e un successo lavorativo che prevale su quello del marito, secondo le statistiche, induce la donna a pensare di potersi permettere qualche svago in più. Inoltre, per quanto possa risultare strano, i figli di genitori separati, che dovrebbero conoscere le sofferenze delle crisi di coppia, sono più soggetti al tradimento di chi ha sempre vissuto in famiglie stabili.

Come superare la crisi del tradimento?

Qualsiasi sia il motivo del tradimento, nella maggior parte dei casi il fattaccio viene a galla e le reazioni della coppia possono essere le più disparate. Delusione e vergogna per un senso di rifiuto, l’idea di non essere più desiderabili o all’altezza del partner, ma anche rabbia, dolore e astio verso chi ha tradito sono alcuni degli stati d’animo che invadono l’anima di chi è stato ingannato. Quasi mai si cerca di capire le motivazioni di un gesto così lesivo della coppia e i sentimenti immediati portano a rompere un rapporto che magari dura da anni. Le reazioni immediate di chi scopre qualcosa di deludente sono comprensibili e in alcuni casi la rabbia è la giusta moneta per ripagare chi da sempre ha avuto l’abitudine di mentire e ingannare il proprio partner. Quando invece il tradimento si consuma in un caso isolato, è forse opportuno cercare di capire il perché ciò è avvenuto: molte volte si vivono situazioni che fanno male e di cui non si parla in casa o può capitare che non si sia abbastanza attenti da ascoltare il disagio del/della proprio/a partner. Dopo le reazioni immediate è quindi importante cercare di capire insieme e valutare l’idea di superare la crisi; questo non vale certo quando la menzogna, vera responsabile della maggior parte delle crisi di coppia, è un consueto metodo di comunicazione di uno dei due partner.


Articoli che potrebbero interessarti

Tags: ,

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento