Sesso in acqua: romantico, ma…

Belle ragazze in microbikini colorati, addominali scolpiti alla luce del sole, profumo di olio abbronzante e di mare non possono che stimolare i piaceri dei sensi. Tra tutti i piaceri da soddisfare non manca quasi mai quello erotico; a chi non è mai capitato, specialmente in giovane età, di sentirsi attratto dalle ragazze o dai ragazzi della comitiva dell’ombrellone accanto? E chi va al mare con il proprio compagno o la propria compagna, come può resistere al romanticismo delle onde sugli scogli, magari durante un bel tramonto?

Semplicemente, spesso non resiste affatto. Il sesso in acqua è una delle fantasie più ricorrenti delle coppie (stabili o meno) specialmente nei mesi estivi, ma anche d’inverno, se si prende in considerazione l’idea di incontrarsi in una bella vasca riscaldata o in una piscina coperta.

È possibile avere un rapporto sessuale in acqua?

Fare l’amore in acqua è certamente possibile, ma probabilmente le scene dei film lo fanno apparire un po’ più semplice di quanto non sia in realtà.

Per poter avere un rapporto in acqua quando si è al mare è infatti necessario trovare la giusta posizione in base alle onde, non bisogna dimenticare infatti che un mare agitato può essere difficilmente gestibile anche quando si fa un semplice bagno e lo è a maggior ragione se si è concentrati a fare altro.

Molti preferiscono la riva, dove l’acqua non perde il suo romanticismo, ma è abbastanza bassa da non creare problemi; certo però un angoletto nascosto dietro gli scogli è senza dubbio più romantico e più “trasgressivo”. È infatti la trasgressione che stimola maggiormente le coppie che vogliono avere un rapporto quando sono al mare: il rischio che un sub spunti tra le onde o che un canotto si affacci alla piccola baia, a volte eccita gli amanti più del tramonto.

Chi però non vuole rischiare di avere spettatori indesiderati e preferisce l’intimità di un rapporto veramente a due, dovrebbe avere una piscina privata o accontentarsi di una bella vasca da bagno, magari idromassaggio.

La vasca perde certamente parte del fascino, ma consente di usare bagnoschiuma, saponi e oli profumati che possono d’altra parte stimolare maggiormente il proprio partner.

Anche la doccia è piuttosto gettonata per provare il brivido del sesso sotto l’acqua, ma ovviamente è tutt’altra cosa rispetto a una vera e propria immersione corporea.

Pubblicità
loading...

Non c’è nulla di pericoloso in sé nel consumare un rapporto sessuale immersi nell’acqua del mare, della piscina o della vasca da bagno, ma è bene prendere in considerazione alcuni punti.

Innanzitutto l’acqua del mare (così come tutti gli altri tipi di acqua) non uccide lo sperma come spesso si sente dire; se la penetrazione è completa e l’eiaculazione avviene all’interno della partner nel periodo fertile, è possibile che inizi una gravidanza.

Allo stesso modo non vi è alcuna protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili. Il “lavaggio” continuo dell’acqua non è certo sufficiente a garantire una protezione adeguata (anzi in acque inquinate da batteri o microorganismi potrebbero anche svilupparsi delle infezioni genitali sia negli uomini che nelle donne).

Perciò, per evitare contagi pericolosi e gravidanze indesiderate, è sempre necessario indossare il preservativo: attenzione però! Nessuna azienda testa i propri profilattici sotto l’acqua, perciò la protezione in immersione completa non è mai garantita.

L’utilizzo del preservativo comunque rende anche più facile la penetrazione; l’acqua infatti è un pessimo lubrificante e il rapporto potrebbe mancare di fluidità con conseguenti lesioni cutanee piccole, ma fastidiose.

Tenuto conto di questi piccoli consigli e della possibilità che persone poco tolleranti potrebbero presentare una denuncia per atti osceni in luogo pubblico (nel caso si preferisca il mare o il lago all’intimità della propria casa) è possibile ricercare il piacere come più si desidera: onde, spiaggia, bagnoschiuma, salsedine o candele al bordo vasca, sono tutte ottime alternative affinché la coppia possa condividere indimenticabili momenti di passione.


Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento