Sesso: gli errori di lui (seconda parte)

Continua il nostro viaggio fra gli errori (e gli “orrori”) dell’uomo a letto.
La prima parte la troverete qui.
Ecco altre cose da non fare assolutamente! Ma, dite la verità… quanti di voi sono completamente innocenti in fatto di errori nel sesso?

5) Ruttare sonoramente
Sebbene questo comportamento sia vietato dall’etichetta europea e americana, molte persone ruttano in pubblico come se fossero abitanti di altre zone del mondo, in cui il rutto è considerato un segno di apprezzamento per la qualità di un lauto pasto.
Se questo comportamento è decisamente fuori luogo in sala da pranzo, diventa assolutamente vietato in camera da letto: la vostra partner potrebbe anche prendervi a schiaffi (e farebbe bene!). Se proprio non riuscite a trattenervi, recatevi in bagno con una scusa qualsiasi e, tenendo bene aperta l’acqua del lavandino, cercate di liberarvi lo stomaco nel modo più rapido possibile.

6) Parlare o fare cose troppo spinte
La passione a volte porta le persone a “spingersi oltre” con le parole e con le azioni. Ma cosa è permesso nel sesso e cosa non lo è? Sicuramente il linguaggio “osé” può essere piacevole, ma solo se la partner condivide questa vostra passione. Allo stesso modo si può considerare accettabile quando “lui” salta addosso a “lei” senza quasi preliminari, ma solo se la partner è già eccitata, altrimenti si tratta semplicemente di un atto brutale, praticamente una violenza. Come evitare simili errori? Sicuramente parlandosi, discutendo, comprendendosi e cercando di trovare un punto di incontro.

7) Abbandonare il giaciglio subito dopo il rapporto (o farsi una doccia in velocità)
Il sesso è comunicazione, amore, tenerezza, non è un semplice atto meccanico. Non c’è quasi nulla di peggio del comportamento del partner che, dopo un rapporto più o meno focoso, si alza per aprirsi una birra o per andare sotto la doccia. Sebbene bere e lavarsi siano due comportamenti fisiologici, il savoir faire (e l’amore) impongono di abbracciare la partner e coccolarla dopo un rapporto amoroso. L’uomo che non riesce a fare tutto questo apparirà come interessato esclusivamente a raggiungere l’orgasmo e la partner, dopo qualche tempo, potrebbe negarli il rapporto sessuale stesso (e farebbe pure bene!)

8) Evitare di chiedere alla partner appena conosciuta di camminarci sulla schiena
Non si tratta esattamente di un comportamento troppo spinto, ma sicuramente è un feticismo che andrebbe illustrato solo dopo che il rapporto si è sviluppato e si è creata una certa armonia fra i partner. Passeggiate sulla schiena (con o senza tacchi), fruste e manette andrebbero tenute nel cassetto per almeno un mese o due, a meno che non si sia conosciuta la partner in un club sadomaso!

loading...

9) Scarsa capacità “speleologica” (sbagliare un entrata con un’uscita)
Ahinoi… succede anche questo! E si tratta di un errore ben grave! Purtroppo, complice l’oscurità più completa e qualche bicchiere di troppo, può a volte succedere che il maschio si “confonda” e tenti una penetrazione in un orifizio non previsto dalla partner. Per carità: il sesso anale può essere sicuramente piacevole, ma solo se la partner è pronta e se lo aspetta!
Come poter ovviare ad un errore simile? Innanzitutto scusandosi e provando a dire qualcosa di divertente (anche se vi sfidiamo a riuscirci!), dopodiché accettando con umiltà di essere guidati dalla partner, almeno nei primi rapporti. Chiaramente si tratta di un problema che di solito scompare dopo i 20 anni di età, quando cioè si inizia ad avere una certa esperienza in ambito sessuale. Può però essere compiuto anche da persone adulte che, per tutta una serie di motivi o sfortune, non hanno rapporti da tanto tempo.
Cosa fare quindi?
In due parole, per gli uomini: scusatevi! Per le donne: guidateli!


Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento