Necrofilia: il sesso con i morti

Avete mai sentito parlare del termine “necrofilia”? Quasi sicuramente sì! E probabilmente vi si è subito accapponata la pelle al pensiero che qualcuno possa eccitarsi all’idea di fare sesso con un corpo morto. Ciò che sconvolge ancor di più è che ci siano state, nel passato e forse anche nel presente, persone capaci di rendere reale questa rarissima parafilia.

Cos’è la necrofilia

Il termine necrofilia deriva dal greco “nekròs” (cadavere) e “philìa” (amore), ovvero l’amore per i morti, per i cadaveri. Si tratta, come scritto in precedenza, di una parafilia, ovvero di una vera e propria perversione sessuale. Il DSM (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) classifica le parafilie in ben 9 differenti categorie ma siamo certi che la necrofilia sia quella più grottesca e spaventosa. Ma esistono davvero i necrofili? Purtroppo sì! Conosciamone qualcuno insieme…

I più famosi necrofili della storia

Il primo celebre caso di necrofilia fu quello di Carl Tanzler, un americano di origine tedesca che era, pensate un po’, un medico! Si trattava per la precisione di un radiologo che operò in Florida negli anni trenta. Fu durante una delle sue cure su una giovane paziente tubercolotica (Elena Milagro Hoyos) che Tanzler sviluppò una passione morbosa. Questa passione si ingigantì in modo spaventoso alla morte della ragazza: pensate che il medico folle pagò di tasca sua la costruzione di un mausoleo dove la ragazza avrebbe dovuto riposare per sempre. Ciò che forse i genitori della ragazza non sapevano è che Tanzler, sfruttando le sue accurate conoscenze mediche, aveva trovato un modo per bloccare la decomposizione del corpo della giovane. All’inizio allo scienziato bastò andare a trovare la ragazza ogni tanto, ma dopo un paio d’anni non resistette più alla sua insana passione: trafugò il corpo della giovane e lo portò in casa propria, dove teneva numerosi vestiti con cui abbigliarla. È facile ipotizzare che in quel frangente il medico pazzo praticò più volte dei rapporti sessuali sul corpo della morta.

Un altro celebre necrofilo fu Ted Bundy, un serial killer americano che nella seconda metà degli anni settanta uccideva le sue giovani vittime per poi abusare del loro cadavere.

Anche Henry Lee Lucas, altro terribile serial killer (accusato di oltre 200 omicidi!) faceva sesso col corpo delle sue vittime dopo averle uccise.

loading...

Quali sono le cause della necrofilia?

Nel loro studio “Sexual Attraction to Corpses: A Psychiatric Review of Necrophilia”, che trovate qui, (attrazione sessuale per i cadaveri: uno studio psichiatrico della necrofilia), gli psichiatri americani Jonathan P. Rosman e Phillip J. Resnick hanno elaborato un’accurata statistica delle motivazioni dei necrofili:

  • La maggioranza di essi (quasi il 70%) era stimolata dal desiderio di accoppiarsi con una partner che sicuramente non li avrebbe rifiutati. Si può quindi parlare di un classico “desiderio di controllo del partner”, anche se ovviamente spinto alle estreme conseguenze…
  • Una persona su cinque invece (il 21%) aveva una ragione più “romantica”: il desiderio di ricongiungersi ad un partner morto prematuramente
  • Un 15% era decisamente attratto sessualmente solo dai corpi morti. Forse è questa l’autentica necrofilia: mentre nei primi due casi il potenziale necrofilo desidera solo l’assoluto controllo (caso 1) o il ritorno fra i vivi della persona amata deceduta (caso 2), in questo caso è proprio lo status di cadavere che eccita il vero necrofilo
  • Un altro 15% soffriva di un non meglio definito “desiderio di conforto e di superamento di sensazioni di isolamento”
  • Infine un 12% desiderava accoppiarsi ad un corpo morto a causa di una notevole mancanza di autostima. In questo caso possedere sessualmente un cadavere serviva più ad aumentare appunto l’autostima che a trarre un puro piacere sessuale.

Quale che sia la ragione, la necrofilia rimane la più disgustosa delle parafilie, ma non è forse così rara come si crede! Vi basterà pensare che numerosi Stati del mondo ( Regno Unito, Svezia, India, Nuova Zelanda…) la vietano espressamente nel loro codice penale. Segno questo che i necrofili sono in mezzo a noi, e forse sono numerosi…


Articoli che potrebbero interessarti

  • Sesso a scuolaSesso a scuolaLe cronache giornalistiche e televisive parlano sempre più spesso di un fenomeno nuovo e preoccupante: il sesso a scuola. Alunne che fanno sesso co...
  • Droga legale?Droga legale?Droga legale? Abbiamo deciso di intitolare questo articolo con un punto di domanda finale perché molti sono i dubbi riguardo le cosiddette droghe ...
  • Lavorare all’estero o in Italia? Paese che vai cv che serve!Lavorare all’estero o in Italia? Paese che vai cv che serve!Il periodo piuttosto difficile che sta vivendo l'economia italiana non può che ripercuotersi pesantemente sulla vita quotidiana dei singoli cittadi...
  • L’aracnofobia:  la paura dei ragni!L’aracnofobia: la paura dei ragni!Quanti di voi hanno visto l'ultimo film della Marvel dedicato all'Uomo Ragno? Sebbene questo personaggio sia amato da milioni di persone in tutto i...
  • L’orecchio bionico è diventato realtà? Forse sì!L’orecchio bionico è diventato realtà? Forse sì!Ricordate la "donna bionica"? Era un telefilm degli anni ’70 in cui la bella protagonista, Lindsay Wagner, interpretava il ruolo di una donna a cui...
  • Il piercing genitale maschileIl piercing genitale maschileSe fino a qualche decennio fa l'unico piercing che si conosceva consisteva nella foratura dei lobi per l'inserimento degli orecchini, una pratica a...

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento