La vagina: cambia in base all’etnia?

Gli organi genitali in genere, hanno sempre incuriosito e contemporaneamente imbarazzato gran parte delle persone; nei tempi moderni però l’inibizione dilagante e la presa di coscienza che gli organi sessuali, sono parti del corpo umano tanto rispettabili quanto tutti gli altri, hanno fatto sì che anche artisti di diverso genere prendessero spunto, ad esempio, dalla vagina per creare un’opera; ad esempio esiste il famoso quadro “L’origine du monde” di Courbet o lo spettacolo teatrale “I monologhi della vagina” di Eve Ensler.

Anche gli studi scientifici sono andati sempre più approfondendosi e parallelamente a questi le domande delle persone comuni che desiderano soddisfare le proprie curiosità, tra cui quella che, più diffusa per quanto riguarda il pene maschile, si domanda se l’organo sessuale sia differente per le diverse “razze” umane.

Cosa si sa della vagina?

L’apparato genitale femminile è composto da più strutture differenti: in particolare la vagina è quel canale presente immediatamente dopo l’orifizio vaginale, che attraverso la cervice uterina conduce all’utero, dove si impianta l’ovulo fecondato nel caso di gravidanza.

La vagina è solitamente lunga 6-8 cm nella parte anteriore e 8-9 cm nella parte posteriore, ma durante l’eccitazione sessuale e la penetrazione i tessuti si dilatano arrivando anche a 20 cm; tale estensione è possibile grazie a delle rughe, delle pieghe di tessuto epiteliale che circondano tutto il canale vaginale e che contribuiscono anche al piacere maschile durante il rapporto.

Nonostante i punti in comune ogni donna ha però le sue caratteristiche fisiche, esattamente come per ogni altra parte del corpo e infatti spesso si sente dire che l’importante è trovare compatibilità sessuale e non solo relativamente alla psiche, ma anche alle dimensioni.

Può esserci una donna che ha una vagina più profonda e un’altra che ce l’ha più corta, ma l’elasticità dei tessuti è tale che se anche all’inizio un partner particolarmente dotato può procurare un po’ di dolore, col passare del tempo (e non così tanto…) i tessuti si abituano ad ospitare determinate dimensioni, dimenticando il dolore e provando solo il piacere sperato.

Queste differenze dipendono dall’etnia?

Si dice che gli uomini di colore abbiano un pene più grande rispetto agli europei e che gli asiatici siano i più sfortunati in campo di dimensioni, così che parallelamente, le donne nere dovrebbero avere vagine più profonde rispetto alla asiatiche che invece dovrebbero averne di piccole dimensioni.

loading...

Come per i peni, il discorso sulle “razze” è piuttosto complesso, perché per quanto riguarda gli umani, parlare di “razza nera” non ha alcun significato dopo che alcuni importanti studiosi di genetica, come Luigi Cavalli-Sforza, hanno dimostrato che c’è molta più “parentela genetica” tra un berbero dell’africa e un lappone che tra lo stesso berbero e un sudanese; allo stesso modo cinesi e giapponesi, entrambi facenti parte della cosiddetta “razza asiatica” non sono imparentati tra loro e mentre i cinesi sono vicini ai popoli della Nuova Guinea (di pelle nera), i giapponesi sono legati a una parte dei turchi.

È quindi altamente probabile che le donne di ogni popolo abbiano delle caratteristiche dominanti anche per quanto riguarda le vagine, ma queste non possono essere accomunate dal colore della loro pelle.

Esiste una forma “sfortunata”?

Ci sono donne che colpevolizzandosi per il fatto che il proprio partner afferma di non provare abbastanza piacere durante il rapporto sessuale, pensano di avere una vagina “troppo larga”; questo timore è solitamente infondato, in quanto il piacere di entrambi dipende dalla fisionomia (e dalla fantasia) di entrambi e non c’è neppure alcuna possibilità che la quantità di rapporti precedenti possa aver ampliato lo spazio vaginale rovinando una vagina di giuste dimensioni. Il tessuto infatti è estremamente elastico e dopo ogni estensione torna ad avere la propria forma originaria, d’altra parte ciò accade anche dopo un parto e questa è una dilatazione decisamente più importante di qualsiasi rapporto sessuale si possa avere.


Articoli che potrebbero interessarti

Tags: ,

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento