Il triangolo

“Il triangolo no, non l’avevo considerato”, cantava Renato Zero più di 30 anni fa… che avesse ragione? Le relazioni amorose normalmente coinvolgono due persone, ma la vita, si sa, è spesso strana e può fare comparire sulla vostra strada due amori alla volta. In alcuni casi poi la stranezza può diventare ancora più singolare e le due persone che incontrare non attraggono solo voi ma… si attraggono fra di loro! Ma qual è il triangolo più comune? Quello con due uomini o quello con due donne.

Il triangolo più comune: due donne e un uomo

Sì, probabilmente è questa la forma geometrico-amorosa più comune, quella cioè in cui un singolo uomo condivide sentimentalmnte e sessualmente due donne. Probabilmente ciò dipende dal fatto che le donne bisessuali sono molto più numerose degli uomini e in alcuni casi possono arrivare addirittura a condividere lo stesso uomo. Certo, si tratta di una relazione singolare, ma a volte due ragazze che sono molto amiche riescono a fare evolvere la relazione amicale in qualcosa
di più intenso, più sensuale quindi. Se poi compare un uomo nella loro vita può accadere che decidano di dividerselo, con somma soddisfazione dell’uomo stesso ovviamente. In alcuni casi può anche succedere che le due ragazze non si conoscano e che, invece di lasciare l’uomo che le ha ingannate, decidano di “punirlo” iniziando una relazione fra loro ed eventualmente coinvolgendolo.
Ovviamente ciò aumenta la tensione erotica a livelli quasi insopportabili per l’uomo, che diventa quasi “schiavo” delle due donne, le quali potrebbero anche deciderlo di lasciarlo e proseguire la loro relazione omoerotiche senza il terzo incomodo.

 

Il triangolo più raro: due uomini e una donna

E’ proprio questo ciò di cui parlava “Renatone” nella sua celebre canzone: un uomo che sorprende la propria compagna con un altro uomo e, invece di mandarli entrambi a quel paese, decide di unirsi alla compagnia, anche in questo caso con soddisfazione mutua!
Probabilmente i due uomini in questione hanno già avuto, nel corso della loro vita. qualche breve esperienza omosessuale e possono quindi accettare l’idea di dividersi una partner e di sperimentare tutti e tre insieme. In alcuni casi uno dei due partner potrebbe aver già avuto esperienze omoerotiche e riesca a coinvolgere l’altro uomo, che è ancora “vergine” di questi rapporti. Risulta invece estremamente raro, ma non impossibile, che entrambi gli uomini non abbiano mai avuto un’esperienza con un altro uomo e decidano di farlo per la prima volta in compagnia di una ragazza condivisa.

loading...

Il triangolo omoerotico: tre partner dello stesso sesso

Si tratta di una situazione forse meno discussa ma non inusuale: in questo caso la “diffidenza” sessuale è inesistente in quanto i tre partner hanno esattamente le stesse esigenze omosessuali. Va però tenuto conto che spesso i partner omosessuali soffrono di gelosie lancinanti e potrebbero reagire in modo anche violento vedendo il proprio amagto o la propria amata in compagnia di un’altra persona.

Triangolo sì o triangolo no?

Molti sessuologi sono d’accordo sul fatto che una relazione erotico-sentimentale di tipo triangolare non può durare a lungo: alla fine due dei tre partner finiranno col creare un rapporto più intenso, suscitando la gelosia del partner “escluso”. Costui potrebbe comunque rimanere legato al triangolo per una pura dipendenza ma in questo caso il rapporto avrebbe più lati negativi che positivi. Forse è meglio prendere il triangolo per ciò che è: un rapporto tanto singolare quanto passeggero, capace di fornire nuove emozioni ed eccitazione ma che deve essere vissuto con un certo distacco sapendo che, come tutti i giochi, è destinato a durare poco


Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento