Cunnilingus: quando il sesso orale è dalla parte delle donne

I rapporti sessuali all’interno della coppia sono spesso preceduti da preliminari in grado di aumentare il piacere e l’eccitazione momentanea. Tra i preliminari preferiti dalle donne, oltre alla sensazione delle mani calde del proprio uomo che accarezzano tutto il loro corpo e i baci che accompagnano i partner più o meno velocemente a consumare il desiderato atto sessuale, c’è il sesso orale; si parla più spesso della fellatio, quando cioè è lei a procurare piacere al suo compagno, ma esiste anche la controparte femminile del sesso orale: il cunnilingus. Il termine, di origine latina, proviene da cunnus, che vuol dire vulva, e lingere, che significa leccare; e il cunnilingus è proprio questo: l’atto di accarezzare con labbra e lingua l’organo genitale femminile.

Il cunnilingus piace alle donne?

Esistono alcune donne a cui l’idea di ricevere del sesso orale non fa impazzire per questioni psicologiche (può creare imbarazzo specialmente se non c’è ancora totale affinità nella coppia) o igieniche (è comunque da lì che viene l’urina), ma le statistiche dimostrano che l’80% degli uomini pratica il cunnilingus con grande piacere delle proprie compagne.

La stimolazione clitoridea effettuata con baci e carezze della lingua e il calore del proprio compagno che in modo sempre più deciso insiste nei punti più sensibili può infatti provocare un crescendo di piacere in grado di sfociare nell’orgasmo, grazie anche alle piccole penetrazioni che in alcuni casi l’uomo può tentare con la lingua o al piacere che può indurre utilizzando insieme ad essa anche le mani.

Come per i rapporti sessuali tradizionali, anche nel caso del sesso orale esistono posizioni più o meno gettonate dalle coppie; si passa dalla tradizionale situazione in cui lei è comodamente sdraiata e pensa a tutto a lui, al 69 che permette di praticare reciprocamente e contemporaneamente cunnilingus e fellatio, a posizioni più scomode o fantasiose che ogni coppia decide di inventare o provare nella propria intimità, magari prendendo spunto da qualche immagine del kamasutra.

Quali sono le regole da seguire?

Le statistiche confermano che alla maggiorparte delle donne (e degli uomini) il sesso orale piace molto, ma ci sono un paio di regole da seguire affinché tutto vada bene.

Pubblicità
loading...

La prima è di natura strettamente relazionale; gli organi genitali (in particolar modo quelli femminili), costretti in slip spesso di materiale sintetico, collant, leggins o pantaloni possono assumere anche in breve tempo un odore intenso e particolare che non tutti gradiscono. Per rispetto e correttezza e soprattutto per poter godere appieno delle accortezze che un uomo può riservare alla propria partner è sempre consigliabile porre attenzione particolare alla propria igiene intima, magari approfittando per farsi un bel bagno profumato insieme.

La seconda regola da tenere presente è invece molto più importante ed è fondamentale che chiunque la tenga bene a mente: i rapporti orali non sono esenti dalla possibilità di contagio delle malattie sessualmente trasmissibili. Se il contagio del virus HIV non è il più frequente (ma è comunque possibile) durante un cunnilingus, condilomi o herpes sono invece facilmente trasmissibili; se quindi ci si accinge ad avere un rapporto orale a rischio è opportuno l’uso del dental dam, un sottile foglio di tessuto impermeabile che impedisce il passaggio delle secrezioni vaginali e degli eventuali virus.

E se il cunnilingus non piace?

Il sesso va vissuto sempre con serenità, rappresentando un momento di rilassatezza e di forte intimità con il/la proprio/a partner. Nella coppia oltre all’affinità caratteriale esiste anche quella sessuale ed è importante, affinché una relazione vada avanti, che lui e lei “si capiscano” anche da quel punto di vista. In ogni caso non esistono imposizioni durante l’atto sessuale e se una cosa non piace evidentemente non è il momento di farla; certo è che se i limiti imposti al rapporto arrivano a creare dei malesseri psicologici in uno dei due elementi della coppia, allora è forse opportuno chiarirsi ogni dubbio in merito chiedendo l’aiuto di un esperto, magari un sessuologo o uno psicoterapeuta specializzato, che possa risolvere con competenza e serenità tutto ciò che può disturbare l’intimità di due persone che si amano ed hanno il desiderio di vivere appieno la loro vita sentimentale e sessuale.


Articoli che potrebbero interessarti

Tags: ,

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento