Piedi puzzolenti? I rimedi esistono!

Una delle cose più piacevoli quando si torna a casa stanchi dopo una bella passeggiata è stendersi sul divano e togliersi le scarpe, ma ahimè alle volte questo comportamento potrebbe ledere sensibilmente i rapporti con ci è accanto.

La bromidrosi plantare è un disturbo che affligge una buona parte della popolazione e si manifesta con la macerazione dello strato più superficiale della pelle dei piedi, specialmente attorno alle unghie o tra le dita, ma anche sulla pianta e i talloni.

Tale macerazione può avere cause diverse, ma in ogni caso il risultato sono i ben noti effluvi maleodoranti che originano dai piedi, specialmente se sudati o accaldati.

Perché i piedi emanano cattivo odore?

La colpa è di alcuni microorganismi, batteri o miceti (i funghi) che albergano nei piedi e se trovano un ambiente favorevole “si nutrono” della cheratina della pelle, scatenando un processo di decomposizione con produzione di gas maleodoranti.

Alcuni fattori possono senza dubbio accentuare il disturbo ed è opportuno capire quale sia la causa del proprio problema prima di impegnarsi in rimedi che altrimenti rischiano di essere inutili o solo temporanei.

Innanzitutto può esserci una predispozione genetica o delle malattie specifiche (come l’ipertiroidismo o il diabete) che causano la caratteristica puzza di piedi; ma anche stress o sudorazione eccessiva (iperidrosi plantare) possono favorire lo sviluppo di colonie batteriche; l’alimentazione sbagliata può poi variare l’acidità cutanea e calzature inadeguate che non permettono la traspirazione creano un ambiente caldo umido dove funghi e batteri possono proliferare in abbondanza.

Fortunatamente per la maggior parte di questi problemi esistono dei rimedi perlopiù naturali che permettono una convivenza più semplice con i propri familiari e amici di spogliatoio.

Quali sono i rimedi per i piedi puzzolenti?

Quando il problema risiede nell’alimentazione, allora la soluzione è piuttosto semplice: una dieta ricca di vitamine e sali minerali può certo apportare dei giovamenti. Ugualmente facile è eliminare la bromidrosi plantare quando il problema è da attribuirsi alle calzature; è infatti sempre opportuno acquistare scarpe di qualità che permettano la traspirazione cutanea e il ricambio di aria.

Pubblicità
loading...

Se però il disturbo sta nell’eccessiva quantità di microorganismi presenti nei propri piedi, indipendentemente da alimentazione o scarpe (ciò può capitare in determinati periodi della crescita), il rimedio, almeno temporaneo, sta nel lavare frequentemente i piedi utilizzando prodotti antisettici e disinfettanti.

Primo tra tutti il bicarbonato di sodio. La polvere bianca facilmente reperibile in qualsiasi supermercato può infatti fornire ai piedi un senso di freschezza e di pulizia, rimuovendo anche i microorganismi responsabili della macerazione cutanea.

Se però si preferiscono prodotti che abbiano anche un potere profumante, è possibile usare degli oli essenziali acquistabili in erboristeria (è importante controllare che siano di origine naturale, poiché quelli artificiali non hanno alcun effetto antisettico); lavanda e timo sono senza dubbio le fragranze più utilizzate; chi invece vuole usare i prodotti del proprio orto può preparare un decotto di salvia fresca e riposare le proprie gambe con un bel pediluvio tiepido prima di andare a dormire.

C’è chi consiglia anche di passare l’alcool o la vodka sui piedi maleodoranti in quanto l’alcool puro ha un certo potere antisettico, ma è anche vero che oltre a disinfettare può anche irritare una pelle già indebolita; è quindi un consiglio da seguire con attenzione.

 

Una volta posta l’adeguata cura all’igiene personale, alle scarpe indossate e ai prodotti usati per un bel pediluvio il disturbo dovrebbe attenuarsi molto. Certo è che se invece dovesse persistere diventa opportuno rivolgersi a un dermatologo che possa in seguito a una visita decidere di fornire il consiglio più appropriato o magari delle creme antibiotiche o antimicotiche se il problema è a un livello piuttosto importante.

Concludendo, solitamente il metodo migliore per evitare che i propri piedi puzzino è fare in modo che sudino il meno possibile: scarpe aperte o traspiranti, ottima igiene personale e prodotti naturali che offrano anche un buon profumo di fresco e pulito e rendano la convivenza con gli altri più semplice e libera da fastidiosi imbarazzi.

 


Articoli che potrebbero interessarti

Tags: , ,

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento