Infezione bulbo pilifero

A volte può capitare di ritrovarsi sulla pelle fastidiosi brufoli bianchi e bolle piene di pus, finanche pustole e cicatrici, tutti quasi sempre accompagnati da arrossamenti e infiammazioni e da un fastidioso prurito. Se ciò accade è perché molto probabilmente si è contratta la follicolite, ovvero l’infiammazione del bulbo pilifero, la minuscola rientranza che contiene la radice di peli e capelli.

In certi casi le sue cause vanno rilevate in semplici stili di vita come l’abitudine di indossare vestiti troppo stretti che impediscono un’adeguata traspirazione della pelle oppure in pratiche ordinarie come la depilazione per le donne e la rasatura per gli uomini (si parla anche di “prurito del barbiere” qualora il problema si presenti appunto nella zona della barba), causa di infezioni; in altri, in lesioni e traumi della pelle, patologie che diminuiscono la nostra resistenza alle infezioni e terapie farmacologiche, in particolar modo quella contro l’acne e pure quelle a base di cortisone.

La causa principale della follicolite è di natura batterica. Più frequenti sono i casi in cui essa è dovuta allo stafilococco aureo, minori quelli in cui è causata dai batteri gram-negativi. Un agente della follicolite è anche il batterio Pseudomonas aeruginosa: poiché questo prolifera soprattutto in ambienti come piscine, l’infezione che genera è comunemente denominata come “da bagno caldo”. L’esposizione all’acqua calda favorisce in ogni caso la possibilità di contrarre la follicolite.

Spesso l’infezione è di natura superficiale, poiché aggredisce il bulbo appunto solo in superficie e coinvolge gli strati meno profondi della pelle. Se lieve, l’infezione può scomparire da sola e non dare complicazioni ma può causare placche ed essere all’origine di infezioni, poiché diversi microrganismi possono facilmente trovare un varco nei follicoli danneggiati.

Essa può anche essere profonda, interessando il bulbo nella sua totalità; in questo caso tra i sintomi, oltre a brufoli e bolle, vanno rilevati danni alla pelle di maggiore entità come pustole e cicatrici.
L’infezione di tipo profondo ha bisogno di essere curata mediante una terapia prescritta dal proprio medico, poiché essa può portare alla distruzione del bulbo pilifero e quindi portare alla caduta di peli e capelli.

Pubblicità
loading...

Per quanto riguarda quella superficiale, è consigliato l’uso di abiti meno stretti, una maggiore cura dell’igiene in sede di rasatura o depilazione e impacchi a base di zinco e lanolina.


Articoli che potrebbero interessarti

Tags: , ,

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento