Enfisema polmonare

Il primo fattore di rischio è il fumo di sigaretta

Attraverso la respirazione avviene lo scambio tra ossigeno e anidride carbonica; l’aria inspirata dal naso passa per la laringe e la trachea fino a raggiungere i bronchi, nei polmoni, i quali si suddividono in vasi sempre più piccoli fino a raggiungere un diametro minore del millimetro nei bronchioli terminali (o respiratori, proprio per la loro capacità di effettuare scambi gassosi). Questi ultimi terminano in una piccola area cava detta vestibolo da cui di dipartono 3-6 condotti, i dotti alveolari, che si chiudono con una piccola dilatazione, l’infundibolo. I dotti e l’infunibolo sono ricoperti da una enorme quantità di vescicolette: gli alveoli, che con le loro piccole dimensioni permettono una grandissima quantità di scambi di ossigeno e anidride carbonica in uno spazio toracico relativamente ristretto.

Questa complessa struttura viene messa a dura prova ogni giorno quando si respirano piccole polveri di smog o giungono nelle strutture più interne i residui del fumo di sigaretta e in qualche caso si possono manifestare dei danni.

Cos’è l’enfisema polmonare e come si manifesta?

L’enfisema polmonare è una alterazione peggiorativa del tessuto epiteliale che forma gli alveoli. È come se queste piccole bolle d’aria si fondessero insieme a formarne una più grande, tanto da riempire il polmone di cavità piuttosto grandi capaci di influire sull’entità degli scambi gassosi necessari per l’ossigenazione del sangue e degli organi.

Nella maggiorparte dei casi questa unione di più alveoli rimane di dimensioni ridotte e la malattia va avanti in maniera quasi del tutto asintomatica, ma col passare del tempo non è infrequente che i pazienti possano accusare stati di dispnea, cioè di difficoltà respiratoria (come se rimanessero senz’aria) e se la situazione di aggrava i polmoni possono dilatarsi abbastanza da far sì che la stessa gabbia toracica si presenti anche macroscopicamente più corta ed espansa.

loading...

Quali sono le cause dell’enfisema polmonare?

Nella maggiorparte dei casi il responsabile dell’insorgenza della malattia è il fumo di sigaretta che infiamma costantemente i tessuti dei bronchi, ma lo stesso effetto possono provocarlo agenti chimici o gas nocivi respirati, ad esempio, nei luoghi di lavoro dove non si prendono le adeguate misure di sicurezza.

Esistono però anche delle predisposizioni genetiche alla malattia, come la carenza di una sostanza fondamentale per la resistenza dei tessuti, la alfa-1 antitripsina, o delle infiammazioni croniche dovute a sforzi respiratori come quelli di cui sono vittime coloro che soffrono di asma o chi suona i fiati o soffia il vetro.


Articoli che potrebbero interessarti

  • Le dermatiti: evitare la medicina fai da teLe dermatiti: evitare la medicina fai da teLa pelle del corpo è uno degli organi detti “emuntori” dell'organismo, cioè atti ad espellere dal corpo ciò che è stato assunto (per contatto o per...
  • Allergia al nichelAllergia al nichelL'allergia al nichel è una delle dermatiti allergiche da contatto. Essa si manifesta infatti quando l'organismo viene a contatto con questo metallo...
  • Follicolite da vasca: attenzione all’idromassaggio!Follicolite da vasca: attenzione all’idromassaggio!C'è stato un momento, qualche anno fa, in cui non c'era casa che non avesse installata nel bagno una vasca idromassaggio. Simbolo di benessere e ri...
  • La sifilideLa sifilideIl preservativo è l'unica arma per contrastarne il contagio Sembra una malattia antica, legata a Tolstoj o Casanova, che sembra ne siano stati aff...
  • Rimedi per smettere di russareRimedi per smettere di russareUno dei più diffusi disturbi del sonno è certamente la roncopatia ovvero il russare. Almeno il 56% degli uomini e il 36% delle donne devono fare i ...
  • Sentirsi la testa vuota: ci sono altri sintomi?Sentirsi la testa vuota: ci sono altri sintomi?In momenti di stanchezza eccessiva, stress, ansia, agitazione e nervosismo può capitare di sentirsi la testa vuota, come staccata dal corpo, incons...

Tags: ,

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento