La salute in autunno

W l’autunno o abbasso l’autunno? Questa stagione ha sicuramente alcuni lati positivi, soprattutto nella sua prima parte: il clima diviene più dolce, piacevole, meno torrido. Le giornate sono ancora luminose ma non afose. Le foreste e le montagne (ma anche le città) si dipingono del giallo e del rosso acceso delle foglie… A ciò però si aggiungono dei cambiamenti negativi: le ferie estive sono finite e così milioni di persone tornano lentamente a scuola e al lavoro. Inoltre il clima può a volte cambiare in modo repentino, provocando i classici mali di stagione. Come possiamo allora salvaguardare la nostra salute in autunno?

Perché in autunno ci si ammala di più?

Le ragioni sono numerose:

Repentino cambiamento del clima: in autunno è molto facile passare, nel giro di poche ore, da una temperatura di 24 – 26 gradi ad una di 18. A differenza dell’estate, quando una forte pioggia si limita a rinfrescare un po’ l’aria, una forte pioggia autunnale può abbattere la temperatura di molti gradi, causando infreddature, tosse, raffreddori, a volte addirittura bronchiti.

Abbigliamento inadatto: è banale dirlo, ma nessuno vuole abbandonare i leggeri vestiti senza lottare! L’abbronzatura è ancora visibile perciò sebbene la temperatura sia scesa di parecchi gradi anche a fine settembre si possono vedere ragazze (ma anche uomini) in canottiera, pantaloni corte, gonne che lasciano scoperte le gambe. L’occhio sicuramente ci guadagna, ma la salute no!

Dieta sbagliata: uno dei lati positivi dell’estate è che quasi senza accorgersene si consuma più frutta e verdura, decisamente più fresca e piacevole della carne o di altre pietanze d’estate. La salute in autunno può invece peggiorare anche per aver modificato drasticamente la propria dieta, eliminando o diminuendo proprio quelle sostanze (frutti e verdure) che se assimilati in quantità ci fanno stare bene senza fare fatica.

Come mantenere la salute in autunno

Esistono molti modi per salvaguardare la salute in autunno, ecco i più utili e semplici:

loading...

Vestitevi a strati: l’autunno, come abbiamo detto, mostra spesso un clima “pazzarello”; è quindi necessario che portiate sempre con voi in borsa (o nella 24 ore) un maglione di cotone leggero. Si tratta di un indumento leggero e pratico, che farà però la differenza, soprattutto la sera o dopo una pioggia battente. Vi fornirà quel pizzico di protezione in più necessario per evitare di prendersi uno dei tipici e antipatici mali di stagione.

Attenzione alla dieta: come scritto in precedenza, è importante mantenere anche nei mesi intermedi una dieta equilibrata. La salute in autunno nasce soprattutto a tavola: cercate quindi di mangiare almeno un paio di frutti al giorno e di usarli come “merenda” al posto di brioche industriali od altre sostanze pesanti e poco nutrienti.

Continuate a fare sport: sebbene le temperatura inizino a diminuire ciò non è una buona scusa per abbandonare l’attività sportiva che vi ha tenuto in forma tutta l’estate. Certo, le piscine all’aperto saranno chiuse, ma le vasche interne sono aperte tutto l’anno! E se correre al freddo e sotto la pioggia vi dà fastidio, ogni città, anche la più piccola, possiede almeno un paio di palestre in cui correre senza pensieri su comodi tapis rulant. Stesso discorso per la pallavolo: non potete più giocare a beach volley? La salute in autunno si mantiene anche giocando a pallavolo in una palestra o in un cortile, magari indossando una sciarpa di cotone e una bandana per evitare i danni causati dalle correnti fredde.

Concludendo, possiamo dire che il modo migliore per salvaguardare la salute in autunno è di comportarsi come in estate: state fuori, fate sport, mangiate in modo sano. Seguendo questi semplici consigli rimarrete in forma e sani, sia fuori sia dentro!


Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento