Neuroni specchio

Perché quando vediamo una persona piangere o ridere ci sentiamo istintivamente coinvolti dalle sue emozioni? Cosa ci spinge a sentirci partecipi delle sue sensazioni? Si tratta di domande che, già da qualche anno, hanno trovato risposte a livello scientifico con la scoperta dei cosiddetti “neuroni specchio“. Per sapere di cosa stiamo parlando basta continuare la lettura.

I primi studi sui neuroni specchio

Risale al 1996 il primo utilizzo del termine “neuroni specchio”, ad opera dei ricercatori dell’Università di Parma (Rizzolatti et alt.), che eseguirono una serie di esperimenti e test scientifici per confermarne l’esistenza.
I neuroni specchio sono cellule che si trovano in determinate aree del cervello, come la corteccia prefontale e il luogo parietale posteriore, e che si attivano in corrispondenza di un nostro determinato comportamento o quando vediamo altri che lo compiono. I neuroni si attivano anche con il linguaggio, ad esempio quando ascoltiamo delle parole che descrivono determinate azioni, e ci sembra di essere noi stessi a compierle.
Andando avanti nelle ricerche, si è capito che i neuroni specchio si attivano anche con le emozioni. Cioé sono in grado di farci associare l’immagine degli altri alle emozioni che stanno vivendo, facendoci rivivere le stesse sensazioni. Questo vuol dire che l’essere umano, quando vede una determinata azione, è come se la ripercorresse nella sua mente, comprendendone il significato. Questo spiega come i bambini imitano da subito le azioni e le espressioni dei grandi.

I neuroni specchio condizionano le nostre scelte?

loading...

Le emozioni sono in grado di condizionare ogni nostra scelta, anche relativamente ai prodotti da acquistare. Per questo motivo, gli esperti di marketing delle grandi aziende danno vita a campagne pubblicitarie basate su messaggi, immagini, annunci e quant’altro, come un vero e proprio bombardamento al nostro cervello. Esiste, infatti, una serie di meccanismi che ci fa optare per un prodotto piuttosto che per un altro, e anche in questo i neuroni specchio sembra che abbiano un ruolo molto importante.
Alcuni scienziati sostengono, inoltre, che i neuroni specchio sono importantissimi e che un loro cattivo funzionamento potrebbe essere associato ad handicap gravi come l’autismo infantile.
Tuttavia, bisogna sottolineare che ci sono neuroscienziati che non concordano sull’esistenza di questi particolari neuroni. Infatti, da una parte si sono moltiplicate queste tipologie di esperimenti e ricerche, dall’altra sono sorte tante critiche, soprattutto relativamente alle metodologie utilizzate.


Articoli che potrebbero interessarti

Tags:

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento