Trapianto di barba e baffi: la moda impone di nuovo il suo modello

Chi solo qualche anno fa considerava la barba qualcosa di sporco, trasandato e totalmente out, probabilmente oggi sfoggia lunghissime e foltissime barbe estremamente di moda.

L’incapacità di valutare autonomamente quando una cosa è, secondo il proprio gusto, esteticamente apprezzabile o meno fa sì che si alternino ciclicamente accanimenti sociali contro chi porta la barba o contro chi non la fa crescere, a seconda del momento.

Adesso è la moda hipster che la fa da padrona. Se il movimento agli inizi del ‘900 aveva un significato sociale, rappresentando la media borghesia bianca che, attraverso il jazz, rinnegava le imposizioni sociali avvicinandosi alla musica e alla società nera, oggi sembra non essere altro che moda estetica: una nuova imposizione sociale a cui appartenere per essere parte di un gruppo.

Non è tanto il vestiario con pantaloni stretti e magari corti alla caviglia, cardigan, scarpe specifiche, maglie e camicie infilate nei calzoni, cappelli particolari e occhiali grandi e vistosi (anche per chi vede benissimo) a fare di un ragazzo un vero hipster, quanto barba, baffi e capelli.

Baffi foltissimi, barba lunga e capelli corti sotto e lunghi sopra con un bel ciuffo pettinato di lato: ecco come si è un vero hipster.

Ma se con i capelli si può giocare quanto si vuole, chi, per natura, non ha una bella barba virile, che fa?

Come rinfoltire la barba?

Se la natura si accanisce e non permette una crescita omogenea e gradevole della propria barba, lasciando magari macchie spelacchiate sulle gote o il mento eccessivamente in vista, non c’è da scoraggiarsi troppo. Se si hanno dagli 8.500 agli 11.000 euro circa di denaro da investire, è possibile sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica che farà del proprio viso un vero un proprio letto per nuovi peli.

I peli della barba sono certo differenti dagli altri peli del corpo, sono più spessi e a volte più ispidi, ma un buon chirurgo esperto può espiantare dei follicoli piliferi dalla testa o da sotto il mento per impiantarli sotto il naso o sulle gote, senza che la differenza strutturale del pelo sia percepibile.

Espianto ed impianto avvengono tramite minuscole ferite che rimarranno nascoste sia sul viso, dalla stessa barba e dalla dimensione assai ridotta dell’incisione, sia sulla testa, dai capelli rimasti (almeno finché non inizia il frequente processo che porta alla calvizie).

loading...

Sembra in questo modo che nell’arco di qualche mese sia possibile mettere in mostra una barba folta e naturale.

Per il momento questo tipo di moda è molto in voga specialmente negli Stati Uniti e a Londra dove l’aumento degli interventi è stato del 13% nell’ultimo anno con 4.500 pazienti che si sono sottoposti all’operazione, ma chissà che anche in Italia in breve tempo non aumentino le richieste di trapianto.

Perché un trapianto di barba?

Se in America, a Londra e in Italia le motivazioni per sottoporsi a un intervento di questo tipo sono per lo più prettamente estetiche, in alcuni casi è possibile che sussistano dei disagi sociali o psicologici.

In Medio oriente ad esempio, la barba folta conferisce un’autorità e una virilità che uno sbarbato non può pretendere di avere ed arrivare in età adulta senza che un numero adeguato di peli siano cresciuti sul viso può creare degli imbarazzi e delle difficoltà relazionali tra gli amici o nel mondo del lavoro.

In altri casi invece (in qualsiasi parte del mondo) è la ricerca di una nuova identità sessuale che richiede un rinfoltimento della barba. Le donne che non si sentono adeguatamente a loro agio nel proprio sesso di nascita e si sottopongono ad operazioni specifiche per diventare uomini a tutti gli effetti, hanno spesso bisogno di piccole operazioni “di contorno” per far sì che il risultato finale sia ottimale, e il trapianto di barba può essere una di queste.

A parte i casi specifici però la maggior parte delle volte la motivazione per cui si richiede un trapianto di barba è esclusivamente estetica: gli under 30 vogliono assomigliare a Beckham, i più grandicelli aspirano al viso di Brad Pitt.

È davvero un peccato che la nuova barba, da sola, non possa esaudire il loro desiderio.


Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento