Endometriosi

Endometriosi: patologia e sintomi
L’endometriosi è una malattia che debilita notevolmente la salute fisica e psicologica della donna. Si tratta di una presenza di tessuto anomalo all’esterno dell’utero, che provoca dolore pelvico, infiammazioni, sanguinamenti e può talvolta portare alla sterilità. L’endometriosi provoca forti dolori che si manifestano e aumentano soprattutto durante il ciclo mestruale, causando sanguinamenti e infezioni e, di conseguenza, cicatrici nelle parti circostanti. La presenza del tessuto endometrico compromette l’apparato riproduttivo, e può dare luogo ad altri sintomi come dolore durante il rapporto sessuale, stitichezza e diarrea, colite: questi ultimi sintomi sono da verificare in relazione al periodo mestruale.

Diagnosi dell’endometriosi
Per una diagnosi precoce e corretta dell’endometriosi esistono oggi, oltre alle normali visite ginecologiche e rettali, moderne tecnologie come la laparoscopia. Il trattamento laparoscopico non è invasivo e viene associato alla microchirurgia laparoscopica seguendo la filosofia della “chirurgia della riproduzione“, asportando la parte interessata senza compromettere gli organi riproduttivi. L’intervento con la chirurgia selettiva migliora la capacità di riproduzione poiché lascia intatto il patrimonio ovarico, favorendo addirittura l’aumento di gravidanze spontanee.

Centri per la cura dell’endometriosi
Per risolvere un problema di salute importante come l’endometriosi è necessario affidarsi a centri specifici con professionisti all’avanguardia, che possono intervenire con le ultime novità apportate dalla ricerca scientifica, sempre in continua evoluzione. Esistono centri in Italia che seguono la malattia dalla visita ginecologica al trattamento dell’endometriosi, utilizzando tecniche sofisticate sia per la diagnostica che per l’intervento. La chirurgia laparoscopica viene eseguita da esperti gruppi operativi, che utilizzano attrezzature specifiche e garantiscono la massima sicurezza con ottimi risultati. Con l’intervento di laparoscopia il dolore dovrebbe sensibilmente diminuire o addirittura scomparire.

Pubblicità
loading...

Come si vive con l’endometriosi
Da dati statistici una buona percentuale di donne soffre di questa malattia, che ha purtroppo ripercussioni negative sulla qualità della vita. Le condizioni che interessano maggiormente sono disturbi del sonno, problemi psicologici legati a rapporti sociali e di lavoro negativi, difficoltà anche nei rapporti sessuali con conseguenti crisi di coppia. Tutto questo crea nelle donne un profondo disagio, facendole sentire frustrate e depresse, provocando anche una crisi interiore che tante volte porta alla solitudine e ad allontanarsi dagli altri. Per questo è fondamentale individuare subito il problema e sottoporsi già dai primi sintomi ad una diagnosi precoce. Solo tramite una migliore informazione e una corretta diagnosi dei primi sintomi si può sconfiggere questa malattia, e vivere una vita più serena e tranquilla senza l’endometriosi.


Articoli che potrebbero interessarti

  • La mastectomia preventivaLa mastectomia preventivaUna pratica chirurgica utilizzata anche come prevenzione per il cancro Quando una donna riceve la triste notizia della presenza di un cancro al ...
  • Forame ovale pervio. Operare per ridurre il rischio di ictus?Forame ovale pervio. Operare per ridurre il rischio di ictus?Forame ovale pervio, cos'è? Il forame ovale è un'apertura esistente tra gli atri destro e sinistro del cuore durante la vita fetale. La comunica...
  • La spina bifida: si può prevenire?La spina bifida: si può prevenire?Lo sviluppo dell'embrione e del feto nel grembo materno è una cosa complessa e delicata. Ogni giorno specifiche parti del corpo del futuro bambino ...
  • Parto cesareo vs parto naturale: che fare?Parto cesareo vs parto naturale: che fare?Troppe informazioni rendono spesso difficile oggi fare scelte consapevoli, specialmente quando si tratta di gravidanza e parto. Ma che fare al m...
  • Calcoli biliariCalcoli biliariSpesso è asintomatica e l'intervento non è sempre necessario Viene chiamata anche litiasi della colecisti (o cistifellea) e colpisce il 10-15% d...
  • Pelle dopo dimagrimentoPelle dopo dimagrimentoDopo un dimagrimento repentino ed eccessivo, la mancanza di tonicità e la scarsa elasticità della cute, possono provocare quell'antiestetico rilass...

Tags: ,

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento