Dieta d’autunno

Ecco dei buoni spiunti per la dieta d’autunno!

Perchè provare una dieta d’autunno? Sta arrivando una stagione in cui si tende inevitabilmente a mangiare un po’ di più! Se ci pensate, è fisiologico: dopo aver trascorso le ultime settimane di primavera tentando di dimagrire il più possibile per la temuta “prova costume”, e dopo aver passato l’estate cercando di limitare le mangiate per non far vedere in spiaggia i kili di troppo accumulati, l’autunno è la stagione in cui le donne (ma anche gli uomini!) possono tirare il fiato e regalarsi q

ualche cena saporita in più.
Ma cosa pensereste che anche d’autunno si può perdere peso senza problemi, lasciando a terra i kili di troppo così come gli alberi lasciano le loro foglie? Non credete sia possibile? Si può fare, se seguite una giusta dieta d’autunno!

A chi serve la dieta d’autunno

Verrebbe da dire “ a tutti!” in quanto la maggior parte di noi tende, come abbiamo detto in precedenza, a lanciarsi in pranzi e cene abbondanti per recuperare le restrizioni delle estate. Di base possiamo dire che la dieta è adatta sia alle donne che agli uomini in piena salute e senza particolari allergie o intolleranze alimentari. Si tratta di una dieta che può risultare utile anche per chi soffre di problemi al fegato, soprattutto nel caso di fegato grasso.

Come funziona la dieta d’autunno

La parola d’ordine di questa dieta è “Omega tre” (scritti anche “Omega-3). Sapete di cosa si tratta? Gli Omega-3 sono dei grassi insaturi cherappresentano un toccasana contro le patologie cardiache e gli ictus; ma pare funzionino bene anche nelle diete! Gli Omega-3 sono presenti naturalmente nella frutta (soprattutto secca), nell’olio di oliva (l’extra vergine), nella verdura ed ovviamente nel pesce.
Allo stesso tempo si dovrà cercare di diminuire tutti i cibi che comprendono troppi acidi grassi saturi, in specie quelli di origine animale.
Iniziamo da una colazione classica preparata seguendo i dettami della dieta d’autunno :
il latte non dovrà essere eliminato, ma sarà necessariamente del tipo scremato (150-200 grammi, non di più). Ad esso si associano delle fette biscottate integrali con un po’ di marmellata (senza esagerare!). In alternativa si potrà gustare dell’ottimo yogurt magro a cui aggiungere magari un paio di biscotti integrali (provate a spezzettarceli dentro: ne vale la pena!). Un frutto, magari non troppo pesante (per esempio un kiwi o una pera) chiudono questa colazione semplice ed equilibrata.

Il pranzo è sicuramente il pasto più importante della giornata (per lo meno nei paesi mediterranei: in Usa o Nord Europa è tutta un’altra cosa!). In questo caso potremo anche “rilassarci” con un bel po’ di carboidrati. Pasta a volontà, quindi, ma senza esagerare! Prima di essa però consigliamo un bel piatto di verdure di stagione. Scordatevi invece il pane, che è la bestia nera di qualsiasi dieta!

loading...

La cena potrà alternare carne e pasta integrale. Per la carne consigliamo dosi non esagerate, tenendo conto che di carne ne mangiamo già molta/troppa! Si ritiene che un etto scarso di carne magra, ad esempio bresaola, possa bastare. A ciò va ovviamente aggiunta dell’insalata mista, che potrete anche innaffiare con un po’ di saporito olio extra vergine d’oliva.

Come vedete la dieta d’autunno non  è particolarmente difficile da seguire e vi permetterà anche dei piccoli lussi come una pizza o due al mese o un saporito dessert. Le verdure invece, potrete assumerne in quantità!

 

Ultimi consigli

Se si tratta della vostra prima dieta, cercate di non esagerare con la serietà! Non c’è infatti niente di peggio di intraprendere una dieta stretta senza esserci abituati o (peggio ancora) di nutrirsi con un apporto calorico inferiore a quello necessario per espletare le proprie attività lavorative e avere ancora abbastanza energia per divertivi un po’. Se seguiste una dieta troppo severa finireste infatti con l’abbandonarla dopo una settimana o due. Molto meglio quindi iniziare con moderazione, magari riservandomi un giorno al mese per sgarrare un po’ con un gelato o un hamburger. Certo, dimagrirete un po’ meno, ma in questo modo avrete la forza d’animo per proseguire nella dieta per il mese necessario a renderla efficace e vedere i primi soddisfacenti risultati!


Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento