Il cetriolo: ricco di acqua, contrasta la ritenzione idrica

Nelle calde giornate estive è facile vedere nei vassoi delle belle insalate fresche e ricche di verdure dissetanti e tra queste una delle più ricche di acqua è il cetriolo, Cucumis sativus.

Fa parte delle curcubitaceae ed è originario dell’Asia, ma oggi è coltivato facilmente praticamente ovunque. È una pianta semplice non estremamente ricca di sostanze nutritive, ma buona fonte di sali minerali e il suo gusto particolare ha fatto sì che ne fossero realizzati un gran numero di cultivar diversi.

Le varietà del cetriolo

Cibo salutare e leggero per antonomasia il cetriolo con le sue 16 Kcal per 100 g di prodotto, è un ottimo fornitore di potassio, calcio, magnesio e vitamina C.

Ricchissimo di acqua viene utilizzato nelle diete dimagranti e in presenza di piccoli problemi di ritenzione idrica, quindi quando si ha su glutei e cosce la tanto odiata cellulite o anche durante il ciclo mestruale per eliminare il gonfiore.

Per soddisfarne la richiesta durante tutto l’anno e per accontentare tutti i palati sono state selezionate alcune varietà particolarmente facili da coltivare e resistenti alle malattie: il Cetriolo verde lungo delle Cascine, il Cetriolo Palla di neve, il Marketer o l’Ashley, particolarmente produttiva; ci sono poi i classici cetrioli piccoli da sott’aceto, come il cetriolino verde di Parigi o un particolare cetriolino bianco.

A parte alcune eccezioni in cui il frutto è bianco, solitamente il cetriolo si presenta di colore verde abbastanza scuro con piccole protuberanze lungo il corpo e misura nella maggior parte dei casi tra i 15 e i 25 cm.

Il cetriolo per la cosmesi

La gran quantità di acqua e vitamine rende il cetriolo un ottimo alleato per la bellezza della propria pelle. Oltre alla ben nota fetta sottile di cetriolo messa sugli occhi quando sono stanchi e gonfi esistono infatti vere e proprie creme di bellezza fai da te realizzate usando la polpa e i semi dell’ortaggio.

Il succo delicato è adatto anche alle pelli più sensibili ed è possibile frullare un cetriolo sbucciato e spalmare un po’ di ciò che si ottiene su pelli irritate dal sole o sulle macchie scure dell’età (il cetriolo ha infatti anche un leggero potere schiarente).

Poco succo di limone e un cucchiaino di miele possono poi aggiungere alla polpa di cetriolo una maggiore nutrizione e un leggero potere astringente utile per chi soffre di pori dilatati e pelle grassa.

loading...

Infine sembra che raccogliere una manciata di semi di cetriolo e tritarli possa essere utile per avere un supporto tonificante della pelle del viso.

Il potere lenitivo e ammorbidente per quanto riguarda la cute è confermato anche dalla presenza in commercio di creme e prodotti struccanti industriali a base di cetriolo.

Il cetriolo nel piatto

Mangiare i cetrioli non richiede quasi mai un grandissimo impegno in cucina. Spesso basta sbucciarli con un pelapatate o un coltello, affettarli e formare piccoli dadi da unire a carote, mais e valeriana; poco olio e poco sale, un pizzico di pepe e una rapida insalata è già pronta!

Chi ama i sapori esotici può unire anche dell’avocado che ha un sapore che si sposa perfettamente con quello del cetriolo e chi fa la spesa facendo attenzione al biologico può lavare bene l’ortaggio ed evitare di sbucciarlo.

Alcuni cetrioli hanno un gusto un po’ amarognolo che non tutti gradiscono, chi vuole può perciò strofinare su del sale integrale le estremità tagliate ed eliminare la schiumetta che si forma: sembra che questo possa eliminare le sostanze amare; è comunque opportuno fare attenzione al sale che si adopera, in quanto il cetriolo ha un grande potere assorbente e si rischia facilmente di eccedere col condimento.

Infine coloro che amano divertirsi in cucina e vogliono preparare un antipasto grazioso anche dal punto di vista estetico, possono svuotare le due metà di un cetriolo tagliato per lungo e formare così delle barchette da riempire con una cruditè di verdure da servire con pinzimonio o hummus.

 


Articoli che potrebbero interessarti

Tags: ,

Non ci sono commenti.

Lascia un Commento